Un segreto ben custodito

Acquista il nostro romanzo su Amazon.it
La scrittura bebop

La scrittura bebop

Bebop

Ci siamo conosciuti nel 2007, frequentando un forum di scrittura. L’incontro letterario, però, si è concretizzato solo nel 2011, in occasione della revisione del romanzo La malattia del signor L. Dal 2014 è iniziata un’assidua collaborazione a 360° gradi che ha coinvolto non solo la narrativa, ma anche il cinema e il teatro. Una collaborazione che è cresciuta pian piano attraverso mail, messaggi, telefonate, finché un giorno ci siamo accorti che era diventata abbastanza solida da meritarsi addirittura un nome. Uno da band, magari.
Ed ecco, dunque, i Criminali in Trappola.
A noi piace dire che siamo un Duo di scrittura Jazz. Prendete questa definizione per quello che è: un gioco, un puro artifizio letterario. Del resto, scoprendo che entrambi ascoltavamo jazz durante la stesura dei nostri racconti, ci siamo detti che, in fondo, il nostro modo di portare a termine una storia con era così dissimile da quello che avevano, tanto per fare un esempio, Charlie Parker e Dizzy Gillespie quando eseguivano un pezzo: sotto un sottile filo di trama che vibra sullo sfondo, ognuno di noi compone un capitolo, una scena, un brano secondo la propria sensibilità, offrendolo poi all’altro perché possa a sua volta proseguire.
Questo allora è il segreto della nostra scrittura bebop: un continuo rimbalzarsi di sensazioni, personaggi, trame, idee, atmosfere, consigli e aspre critiche, con l’unico scopo di ottenere un risultato coeso e condiviso. Quasi come in una partita di ping pong, o, per l’appunto, come in un pezzo di musica jazz.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: